Home | Incontri ed Eventi | “Pd: il tradimento degli elettori” – Un mio intervento alla festa del Fatto Quotidiano.
Giulia Sarti Fatto Quotidiano

“Pd: il tradimento degli elettori” – Un mio intervento alla festa del Fatto Quotidiano.

Domenica 9 giugno, ero presente alla festa del Fatto Quotidiano a Taneto di Gattatico presso il circolo “Fuori Orario”.

Sul palco, nel pomeriggio, si è tenuto un dibattito dal titolo “Pd: il tradimento degli elettori” al quale hanno partecipato Antonio Padellaro, Antonio Ingroia, Federico Pizzarotti e Stefano Bonaga.

Ho ascoltato insieme al pubblico i vari interventi che inevitabilmente hanno toccato anche l’operato del Movimento 5 Stelle in questi 3 mesi.

In molti si interrogano tutt’ora sulla mancata alleanza con il PD ai tempi delle consultazioni tralasciando un aspetto evidente:  il PD voleva governare con i nostri voti, non con il nostro programma.

Ho ritenuto utile ed anche giusto, in qualità di parlamentare del M5S, intervenire e portare all’attenzione dei presenti la testimonianza di chi, in quelle Aule, vive direttamente la realtà delle cose.

Giulia Sarti

Di seguito il video del mio intervento, sul palco insieme agli ospiti presenti.

Domande del pubblico e le risposte di Giulia Sarti e Federico Pizzarotti:

Per chi avesse voglia e curiosità vi riporto il video integrale del dibattito.
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/06/09/pd-e-ancora-partito-di-sinistra-riguarda-live-con-padellaro-ingroia-e-pizzarotti/236030/

Commenti

  1. Ermes scrive:

    Ci siamo resi conto invece. C’è stato un tsunami ricordi? Quando ci fu il tsunami nell’oceano indiano, mi colpi in parte la tragedia, ma dall’altra, mi ha colpito tutto quello che è venuto alla luce, tra traffico di bambini e quant’altro, tutte cose che i media non hanno mai parlato (ne hanno parlato in realtà, ma ne eravamo sordi). Così questo tsunami ha scosso le coscienze, la mia per prima, e poi a molti cittadini che si erano addormentati. Non importa tanto se c’è stata una vittoria o una perdita, l’importante è che di questa occupazione vinca l’agape (amore senza condizioni). Perché se non esso a vincere, scacceremo un invasore forse, ma poi ne arriverà un altro.